BPER Banca trasferisce le principali applicazioni bancarie su Software Defined Mainframe

In un mercato sempre più competitivo, le banche tradizionali si trovano vincolate dall'architettura IT legacy.

  • I clienti esperti di tecnologia richiedono esperienze digitali migliori.
  • La competizione fintech sfrutta appieno DevOps e il cloud per sviluppare e testare rapidamente nuovi servizi.
  • La conoscenza istituzionale delle applicazioni core sta ormai scomparendo e le banche tradizionali devono accedere a un pool di competenze in diminuzione per gestire i sistemi legacy.

BPER Banca, una delle principali banche europee, ha riconosciuto queste sfide e ha intrapreso un progetto di migrazione delle applicazioni core dal suo mainframe utilizzando l’approccio di migrazione incrementale di LzLabs. Nel farlo, BPER ha trasferito le applicazioni in un ambiente moderno, dove possono essere testate e distribuite più velocemente che mai.

Grazie alla migrazione delle principali applicazioni transazionali su LzLabs Software Defined Mainframe, BPER Banca è in grado di mantenere i dati sul mainframe durante le fasi di migrazione e test, sfruttando le esclusive funzionalità di interoperabilità di LzSDM. Una tale gestione del progetto riduce significativamente i rischi a esso collegati.